acq_gol_01

Continua la stagione del settore Propaganda:

Domenica 6 Marzo II° torneo di Minipallanuoto presso la piscina Comunale di Cosenza;il 13 Marzo appuntamento nelle piscine di Villapana e Oppido Mamertino per il nuoto.

Regolamento pallanuoto e nuoto.

Mini Pallanuoto società partecipanti:

Cosenza Nuoto (3), Rende Nuoto (2), R.N. Lamezia (2); a queste si aggiungeranno le scuole nuoto della Rari Nantes Salerno.

Il commento

kids

Domenica 19 Dicembre appuntamento a Reggio Calabria presso la piscina APAN  per il 5° *Nuota Cometa*, prima manifestazione del circuito "Tutti in acqua".

Programma gare ed elenco società iscritte.

Risultati - Foto Manifestazione

telethon Durante la manifestazione e nei giorni seguenti sono stati raccolti 466,50 € I suddetti fondi sono stati devoluti a Telethon che si occupa di solidarietà a favore delle persone del nostro Paese affette da malattie genetiche.

kids

Al via la stagione del settore Propaganda con la prima manifestazione in programma, il "Nuoto Cometa" giunto alla sua V° edizione ed inserito da quest'anno nel "Progetto Tutti in acqua". Appuntamento il 19 Dicembre a Reggio Calabria presso la Piscina Apan.

Regolamento e form d'iscrizione sono disponibili on line.

Si ricorda che gli atleti dovranno essere in regola con il tesseramento propaganda.

kids

Il Comitato Regionale ha il piacere di comunicare il programma del Progetto "Tutti in acqua" riservato alla categoria Propaganda.

Appuntamento con il Nuoto il 19 Dicembre a Reggio Calabria nell'ambito della 5° edizione del "Nuoto Cometa".

Il 29 Gennaio 2011 invece il primo Torneo di Pallanuoto.

normativa

E’ stato riscontrato un errore a pag. 34 della Circolare Normativa Affiliazioni e Tesseramenti che viene corretto nel modo seguente:

Partecipazione alle gare

La tessera dell’atleta deve essere esibita al Giudice di Gara in occasione della partecipazione alle attività e manifestazioni.

Nel caso di tessera mancante, non è indispensabile la produzione del certificato di idoneità. Per l'ammissione  alla gara sarà sufficiente l’autocertificazione dell’atleta (o del genitore  in caso di atleti minorenni ) che attesti che l' atleta ha ottenuto il certificato medico di buona salute per attività non agonistica per la stagione sportiva in corso, sottoscritta anche dal tecnico per attestazione di  regolare tesseramento. In caso di accertamento di falsa attestazione, i responsabili saranno passibili delle conseguenze previste dalla legge in caso di dichiarazioni false o mendaci, oltre che alla segnalazione agli organi disciplinari per i soggetti tesserati.

plateaQuindici i tecnici calabresi che si sono presentati in questo importante appuntamento a Vibo Valentia, presso la sala del CONI Provinciale, che il Comitato Regionale della FIN Calabria, nella persone del Presidente Alfredo Porcaro e dal dott. Pasquale Fedele Consigliere Regionale e Responsabile modulo biomedico F.I.N. Calabria, hanno voluto portare sul territorio. Presente anche il responsabile del SIT Calabria, prof. Bruno Cilione, che ha moderato gli interventi tra i relatori e i tecnici presenti.

Leggi tutto...

nutraceutici

Saranno 20 i tecnici calabresi che si sono accreditati per partecipare all'incontro medico-scientifico con il dott. Alberto Castagna (Dirigente medico azienda sanitaria provinciale di Catanzaro) a Vibo Valentia sabato 9 gennaio c.a. presso la sala riunioni del Coni Point Via degli Artigiani s.n.c. presso Palazzo Piccione (di fronte al Liceo Scientifico "G. Berto").

Leggi tutto...

Ci siamo ormai ..... lo sprint finale per le gare estive è lanciato . Ci aspettano appuntamenti importanti e di solito con questo calendario nella nostra terra e non solo le temperature ambientali potrebbero essere molto elevate . Affrontiamo correttamente le insidie che il nostro organismo , in queste condizioni , “caldo estremo con alto tasso di umidità“ deve superare.

Leggi tutto...

Sindrome della spalla dolorosa nel nuotatore


 a

 

In diversi sport (lancio del peso, giavellotto, tennis ed anche nel nuoto) i disturbi dell'articolazione della spalla sono molto frequenti. Ovviamente parliamo di atleti di un buon livello agonistico dove un gesto atletico effettuato in maniera ripetitiva può risultare stressante per l'organismo in genere ma sopratutto può essere causa di numerosi disturbi osteo articolari e muscolari. Pensiamo al movimento della spalla del nuotatore costretta a spostare sempre il braccio al di sopra del piano della testa.

a1

 

Prima che la situazione peggiori, è assolutamente necessario che l'atleta, segnali subito l'insorgere dei primi sintomi, che non vanno assolutamente sottovalutati e né trascurati, all'allenatore e successivamente verificati da un attento controllo medico, ed eventualmente sottoporsi anche al consiglio e alle cure di un buon fisiatra specializzato. Mai come in questo caso il vecchio detto “meglio prevenire che curare” è veramente efficace. In linea di massima all'insorgenza dei primi segnali l'atleta deve sottoporsi ad un breve periodo di riposo quantificabile dai 5 ai 7 giorni. Alla ripresa è indispensabile effettuare un rinforzo muscolare selettivo (vedi TNM),

a2 a3

effettuare esercizi di stretching e concludere sempre la seduta con l'indispensabile defaticamento. La maggior parte dei traumi della spalla possono essere ridotti o addirittura evitati adottando quindi le dovute precauzioni. Nello specifico la sindrome dolorosa della spalla del nuotatore è un'infiammazione dei tendini con ripercussioni all'interno dell'articolazione stessa.

 a4     a5

Questa è una patologia che spesso influenza il proseguo dell'attività sportiva del nuotatore. Il nuoto è infatti uno sport dov'è richiesta un'elevata coordinazione muscolare necessaria all'esecuzione dei movimenti, richiede anche rapidità e forza. Ovviamente occorre una preparazione atletica adeguata ed efficace in modo da scongiurare eventuali infortuni. Concludo nel ricordare che una corretta impostazione della nuotata, un adeguato riscaldamento, attrezzature e pesi adeguati, massaggi, stretching e tutori con garze elastiche (TNM) possono prevenire l'insorgenza di questi seri e fastidiosi disturbi dei nuotatori.

 

Dott.re Pasquale Fedele

Responsabile modulo biomedico

FIN Calabria

 

 

Senza nulla togliere ad esperti e blasonati nutrizionisti ,vi invio un piccolo contributo che mi auguro unitamente ad assidui e costanti allenamenti ed un sano stile di vita possa contribuire al miglioramento della condizione atletica dei nostri nuotatori calabresi.

Vi ricordo che una corretta alimentazione vi aiuterà ad affrontare gli allenamenti, senza sentirsi eccessivamente pesanti in acqua,ed arrivare alle gare con le giuste riserve energetiche e si spera anche nella forma fisica migliore.

Inizierei dal dopo gara o dal dopo allenamento.

È necessario in questi casi il reintegro di acqua ,vi raccomando quindi di bere anche in assenza di stimolo della sete,integrare sali minerali ,smaltire il più rapidamente possibile le tossine accumulate con lo sforzo. Solo dopo qualche ora sarà necessario effettuare un pasto completo ma possibilmente leggero,favorire quindi il recupero con un buon riposo notturno.In  linea di massima consideriamo gli allenamenti intorno alle ore 15.In questi casi è impossibile pensare di consumare un pasto completo,poiché considerando il breve intervallo tra la fine delle lezioni scolastiche  (che riguardano la maggior parte dei nostri nuotatori) e l’inizio dell’allenamento,si rischierebbe non solo un decadimento delle prestazioni ma si potrebbe verificare una congestione.Vi ricordo che un pasto completo necessita di almeno 3 ore per essere completamente digerito !!! Faremo quindi una buona ed abbondante colazione ed uno spuntino a metà mattinata.Il pranzo consisterà in un buon piatto di pasta o riso circa 70/80 gr.conditi con sughi semplici e leggeri.Per chi invece fa l’allenamento alle 18.30 vale più o meno la tabella precedente,facendo però attenzione ad uno spuntino pomeridiano nutriente prevalentemente a base di frutta o yogurt.

 

 

Gare al mattino riscaldamento ore 8

 

In questi casi la colazione deve essere leggera,ma con un giusto apporto energetico,consiglio del thè delle fette biscottate con miele e marmellata,da evitare burro latte ,latte e caffè o peggio ancora cappuccino.

 

Gare pomeriggio riscaldamento ore 15

 

Ricalca il clichè dell’allenamento pomeridiano,cioè  colazione abbondante,pranzo leggero almeno   3 ore prima della gara ( 60 gr. di pasta o riso ,patate lesse o al forno e 200 gr.di frutta,meglio se macedonia naturale).Gli atleti di solito disputano più gare nel pomeriggio,in tal caso è necessario bere a piccoli sorsi acqua o succhi diluiti con acqua ,non male caramelle a base di fruttosio.

Vi ricordo infine che l’assunzione di barrette di cioccolata o zollette o bustine di zucchero possono incidere negativamente sulla prestazione se assunte poco prima dell’evento sportivo.La cioccolata infatti risulta lentamente digeribile e il potere energetico di essa non è prontamente sfruttabile,per quanto concerne lo zucchero invece la sua assunzione provoca una immediata produzione di insulina che abbassa in maniera significativa la concentrazione di glucosio nel sangue,che costituisce la vera e propria benzina per i muscoli,andando quindi a creare un effetto negativo che gli americani definiscono letteralmente “ buco muscolare”.Si consigliano quindi fruttosio o destrosio ,i quali sono immediatamente assimilabili.

Auguro a tutto il circo di nuoto calabrese mille soddisfazioni ed agli atleti ed allenatori in particolare buon lavoro per la imminente stagione agonistica iniziata con il magnifico meeting lametino.

Dott. Pasquale Fedele

Responsabile area biomedica fin calabria

Il Comitato FIN Calabria e il GUG Calabria partecipano sentitamente al lutto che ha colpito l'U.G. Critelli Maria per la scomparsa del fratello.

Il Comitato FIN Calabria e il GUG Calabria partecipano sentitamente al lutto che ha colpito l'U.G. Francesca Andriani per la scomparsa del suo caro papà.

IMG 20180220 WA0012

Il Consiglio Federale Nazionale nell'ultima seduta, ha nominato Presidente Regionale del GUG Calabria, la D.ssa Maria Posteraro, persona di alto profilo per professionalità e serietà. La nomina arriva dopo due anni di commissariamento a seguito delle dimissioni del precedente Presidente. Negli ultimi tempi la Posteraro ha rivestito l'incarico di designatrice del settore nuoto. "Assicuro il massimo impegno per riuscire a garantire efficienza, professionalità e serietà. Sarò un punto di riferimento per i miei colleghi, ascoltando ogni pensiero, problema o dubbio e cercando insieme la soluzione. Ringrazio il Presidente Nazionale Petronilli, il Segretario del GUG Nazionale Mario Maggio ed il Presidente Porcaro per il lavoro che hanno svolto in questi due anni e per aver posto in me la loro fiducia". Queste le prime parole del neo Presidente

Leggi tutto...

IMG 20170621 WA0021Convocazioni extraregionali per gli UU.GG. Eleana Perri e Wanda Staine. Saranno presenti nei giorni 24 e 25 giugno p.v. al XXII Trofeo delle Regioni di Scanzano Jonico, manifestazione riservata alle rappresentative degli esordienti A dei comitati regionali della Federazione Italiana Nuoto