Gongola e a giusta ragione la Calabria sportiva e non, per gli straordinari risultati ottenuti dai propri atleti negli sport d’acqua, ai Mondiali di Budapest e ai Campionati Italiani Assoluti Estivi di Tuffi di Cosenza.

Gridiamolo con orgoglio Calabria sul tetto del mondo e sul tetto d’Italia e onore e merito a coloro i quali hanno saputo rappresentare una terra che nelle discipline sportive acquatiche non è seconda a nessuno. La prima grande emozione l’ha regalata Mariangela Perrupato la castrovillarese tesserata con le Fiamme Oro e l’Aurelia Nuoto che in coppia con Giorgio Minisini ha vinto la medaglia d’argento nel sincronizzato mixed free top ai Mondiali di Budapest. E’ stata poi la volta di Giovanni Tocci, tuffatore della Cosenza Nuoto e dell’Esercito Italiano salire sul podio dal trampolino metri uno e conquistare sempre ai Mondiali di Budapest, la medaglia di bronzo. Una medaglia che potrebbe avere il sapore dell’oro se si considera che l’atleta cosentino si è piazzato alle spalle dei due cinesi e ad una manciata di punti. Un bronzo che per nulla lo ha appagato tanto che ai Campionati Assoluti Estivi disputatisi nella piscina olimpionica di Cosenza, il talento cosentino ha centrato la doppietta, laureandosi Campione D’Italia dal trampolino metri uno e metri tre. Un altro tuffatore cosentino si è messo in grande evidenza ai Mondiali di Budapest, Alessandro De Rose, che dalle grandi altezze ha conquistato la medaglia di bronzo dalla piattaforma da 27 metri. Tre medaglie dal sapore calabrese e scusate se è poco! Dall’Ungheria all’Italia destinazione Cosenza, dove gli atleti di casa si sono superati, detto di Giovanni Tocci, altri due atleti della Cosenza Nuoto e delle Fiamme Oro si sono messi in grande evidenza, il giovanissimo Francesco Porco, argento alle spalle di Tocci, dal trampolino metri tre e soprattutto Campione Italiano dal trampolino sincronizzato con Andrea Cosoli. Non è stata da meno Laura Bilotta della Cosenza Nuoto e delle Fiamme Oro, salita sul podio per mettere al collo la medaglia di bronzo conquistata dal trampolino metri uno. Un altro atleta della Cosenza Nuoto, Antonio Volpe ha vinto il Titolo Italiano dalla piattaforma. E anche tutto questo scusate se è poco! Legittima la soddisfazione del presidente della FIN Calabria e dell’intero Comitato Regionale. “Un po’ di Mondiale è anche della Calabria, terra che con sacrifici, umiltà, lavoro, si rimbocca le maniche per ottenere i risultati che merita – sottolinea Alfredo Porcaro - come è successo a Budapest. Basti guardare quanto fatto da Giovanni Tocci, Alessandro De Rose e Mariangela Perrupato, in uno dei grandissimi eventi sportivi. Ragazzi di Calabria che hanno regalato alla loro terra, ma alla nazione intera, gioie ed emozioni, in un mondiale che sicuramente è stato e rimarrà uno dei migliori che la nazionale italiana ha disputato. Gioie ed emozioni che sono continuate con la disputa degli Assoluti Estivi di Tuffi di Cosenza dove sono stati conquistati quattro titoli italiani, due con Giovanni Tocci e uno con Francesco Porco, e Antonio Volpe, una medaglia d’argento sempre con Francesco Porco ed un bronzo con Laura Bilotta. La conferma che la Cosenza Nuoto è un punto di riferimento per il nostro Comitato Regionale e per l’intera Federazione Italiana Nuoto”.