Rapallo Pallanuoto – Cosenza Pallanuoto 13-8 (1-1, 7-3, 2-1, 3-3)

 

Rapallo Pallanuoto: Caso, Giavina, Gitto 4, Costiguolo, Vanelo 1, Fiore 1, Pisacane1, Cabona 3, Ioime 1, Gnetti, Cò 1, Costa 1, Grasso. Allenatore: Luca Antonucci.

 

Cosenza Pallanuoto: Sena, Stavolo, Koide 2, Sangiovanni 1, Manna, Malluzzo 1, Marani 1, Sesti, Zaffina, Nisticò 3, Morrone, Le Fosse. Allenatore: Francesco Fasanella.

 

Si ferma alle semifinali play off l'avventura della Cosenza Pallanuoto nella serie A2 femminile. La squadra allenata da Francesco Fasanella è stata superata per 13-8 nella trasferta di Rapallo e in virtù della migliore differenza reti, all'andata era finita 9-7 per le cosentine, i padroni di casa accedono alla finalissima. Fatale ad Angela Manna e compagne, dopo un primo tempo chiuso in perfetta parità, la seconda frazione di gioco chiusa dal Rapallo sul più quattro. Nelle rimanenti due frazioni, equilibrate, la Cosenza Pallanuoto ha provato la rimonta senza però riuscirci. Resta comunque una stagione da incorniciare per le straordinarie dodici ragazze della compagine cosentine, per il tecnico Francesco Fasanella, per la società. Tutti lodevoli, ognuno per la loro parte. Impegno, sacrificio, spirito di gruppo non sono mai mancati, facendo si che la stagione andasse al di là di ogni più rosea previsione. “Finisce qui il nostro sogno – commenta il tecnico Francesco Fasanella – e lo chiudiamo con una gara sofferta molto sul piano psicologico, ma non cambio nulla sul valore di una stagione che è stata eccezionale. Una squadra costruita per salvarsi ha coltivato il sogno di raggiungere la finalissima. Ribadisco i miei complimenti alle ragazze che hanno regalato a tutto l'ambiente un sogno incredibile perché sono state eccezionali e quindi da lodare per tutto quello che hanno fatto”.