Metal Carpenteria R.N. Crotone - Telimar Palermo 7-8 (2-1; 1-2; 2-3; 2-2)


Crotone: Conti, Perez 2, Amatruda, Arcuri V., Latanza, Candigliota, Namar, Morrone, Spadafora 1, Cavallaro, Baraldi 3, Aiello, Markoch 1. All. Arcuri

Palermo: Lamoglia, Tuscano, Galioto 3, Di Patti, Occhione, Lo Dico 1, Giuberti, Saric 3, Lo Cascio, Tabbiani, Fabiano, Migliasco 1, Sansone.
Arbitri: Nicolosi e Petronilli

Un gol a 20 secondi dalla fine ha regalato al Palermo la vittoria nella seconda giornata del campionato di pallanuoto di A2 girone Sud. Oltre al messaggio di benvenuto nell’Olimpo della pallanuoto partito dalla squadra crotonese e rivolto alla città, alla Rari pitagorica resta il rammarico di aver tenuto testa sin dall’inizio e per tutta la gara, ad una delle squadre più forti del campionato. “Complimenti ai ragazzi. Auspicavo che potessimo fare una prestazione piena di orgoglio e grinta – è il commento di Mister Arcuri - La partita è stata praticamente sempre in parità. Ci siamo alternati nel punteggio. E quando è così la differenza la fanno gli episodi e le giocate dei singoli. Il gol all’ultimo è praticamente una naturale conseguenza. Poteva capitare a noi nell’azione precedente. Lo hanno trovato loro. Ci sta. E ci saranno altre partite così. Certo con i se e con i ma non si fa granché. Ma questi ragazzi dovrebbero pensare solo a giocare le partite.Un grande applauso ai ragazzi.”