Cosenza Nuoto -WP Catania 12-6 (2-1;5-0;2-1;3-4)

Cosenza Nuoto: Guaglianone, Cerchiara 2, Stellato, Chiappetta 7, Capanna, Trocciola, Aloi 2, Cavalcanti, Mascaro 1, Ponte, Altomare, Greco, Morrone. Allenatore: Bartucci.

WP Catania: Pellegrino, Arnaud 1, Viola 1, Scicali, Faro, Alessi 1, Arena B. 2, Privitera, Anfuso 1, Arena A., Dammino, Sfogliano. Allenatore: Cannavò.
Arbitro: Lepre di Napoli.

Note: Spettatori 150 circa. Uscito per limite falli Cavalcanti nel terzo tempo. Espulso Capanna, rosso diretto nel terzo tempo. Espulsioni: Cosenza 3/8 più un rigore; Catania 0/8

“Dovevamo vincere e lo abbiamo fatto bene, con qualità, voglia e consapevolezza che abbiamo buoni mezzi”. Le parole del tecnico di Cosenza Stefano Bartucci fotografano al meglio il successo di Cosenza per 12-6 nella migliore partita della stagione. E’ così, perché i rossoblu, trascinati da un Chiappetta autore di 7 reti, hanno vinto e divertito il pubblico presente. Il centroboa di Cosenza, inarrestabile oggi, ha infatti strappato gli applausi non solo per le tante reti siglate, ma per la qualità di alcuni gesti tecnici. In generale però Cosenza ha giocato una gara quasi perfetta, si è divertita in vasca ed ha gestito il risultato senza grossi affanni, trovando una vittoria che la porta a sette punti e la avvicina al sesto posto della classifica. La cronaca. Cosenza parte forte e realizza due reti con Chiappetta, bravo a sfruttare le due palle cadute al centro. Arnaud accorcia, ma nel secondo tempo Catania crolla sotto i colpi dei padroni di casa. Chiappetta segna altre tre reti variando il repertorio. Gol di sinistro, magia in anticipo sul portiere e rete di potenza, e Mascaro e Cerchiara su rigore portano Cosenza sul 7-1. Il terzo lo apre ancora il centroboa di Cosenza con un’altra magia, Alessi fa 8-2 ma Cerchiara ristabilisce le distanze per una squadra che perde in un sol colpo Cavalcanti e Capanna. Nel quarto tempo succede l’incredibile. In tre minuti Catania segna 4 reti e si porta fino al 9-6 ma Chiappetta segna ancora e Aloi, tra i più giovani in vasca, segna il primo gol in Serie B e replica poco dopo firmando la doppietta in una giornata da ricordare. Doppia gioia quindi per il ragazzo di casa Cosenza ma anche per Bartucci che analizza il match. “Devo dire bravi ai miei, perché si sono allenati con grande impegno e lo hanno tradotto in un successo meritato. Quel piccolo blackout è stato gestito con calma e coraggio e questo successo premia un cammino che stiamo facendo insieme all’insegna della crescita. Ora non dobbiamo adagiarci ma prendere il buono a livello tecnico e caratteriale che questa gara ci ha dato, sfruttando queste belle sensazioni per migliorare ancora di più. Chiappetta? Ha fatto sette gol, alcuni bellissimi e va lodato il suo lavoro, ma voglio sottolineare la prova del gruppo, perché oggi ha vinto la squadra, non il singolo”.