Disco rosso alla ripresa del campionato di A1 femminile per il Città di Cosenza.

Nel turno infrasettimanale la squadra allenata da Marco Capanna è stata superata per 5-2 in trasferta dal Rapallo Pallanuoto. Fatali alla squadra cosentina la seconda e la terza frazione di gioco perse per 3-1 e 2-1, ma senza dubbio una partita equilibrata come dimostrano anche il primo e quarto parziale chiusi sul nulla di fatto. Una squadra che ha subito poco ma che ha stentato in fase di realizzazione, anche se le va dato il merito di avere lottato su ogni pallone. “La sconfitta è frutto anche di un mio errore di valutazione – ha affermato Marco Capanna – perché avevo preparato minuziosamente alcuni aspetti di gioco e in vasca invece queste soluzioni non hanno portato frutti. Detto questo è giusto però capire la nostra dimensione. Ci sono delle lacune nella squadra che abbiamo costruito, e queste ci portano poi nei momenti decisivi a non riuscire a raddrizzare le gare. E’ evidente che se tutte le componenti di una gara che sono grinta, precisione, voglia di dar battaglia e concentrazione, sono espresse al meglio, torni a casa con il successo. Se ne manca solo una vengono fuori i limiti e oggi ne abbiamo avuto un esempio. Mi è piaciuta la gestione difensiva del match contro una squadra che in attacco è molto forte, ma è mancata la precisione in avanti e la voglia di vincere. Noi abbiamo costruito una squadra leggera, ed è normale che possa accadere di soffrire durante il match. E’ un peccato però, perché 3 punti ci avrebbero regalato una classifica interessante, ma non faccio drammi perché il lavoro che svolgiamo insieme quotidianamente ci servirà a sopperire il più possibile alle mancanze”.

Rapallo – Città di Cosenza 5-2 (0-0;3-1;2-1;0-0)

Rapallo: Lavi, Zanetta, Gragnolati 2, Avegno, Marcialis, Sessarego 1, D’Amico, Giustini, Van Der Graaf 1, Cuzzupè, Genee 1, Gagliardi, Gaetti. Allenatore: Antonucci.

Città di Cosenza: Gorlero, Citino 1, Greco, De Mari, Motta S., De Cuia, Kuzina 1, Di Claudio, Presta, Motta R., Garritano, Sena. Allenatore Marco Capanna.

Arbitri: Collantoni e Fusco.

Note: Spettatori 100 circa. Nessuna giocatrice uscita per limite di falli. Superiorità numeriche: Rapallo 3/7 + un rigore sbagliato e Città di Cosenza 0/7.